Ida Barbarigo

Ida Barbarigo nasce a Venezia nel 1925, da famiglia veneziana.

Da secoli nella famiglia Cadorin si alternano scultori, pittori, architetti e letterati, senza discontinuità.

La madre era pure pittrice e poetessa. Studia giovanissima architettura con lo zio Brenno del Giudice, abbandona però quella disciplina per dedicarsi completamente alla pittura, compiendo gli studi all'Accademia di Belle Arti di Venezia sotto la guida del padre Guido Cadorin.

Dal 1948 in poi, viaggi in Europa. Lavora nello studio di Venezia, molto nei caffè, nei giardini e nei grandi spazi popolati dalle seggiole.

La sua pittura, estranea alle tendenze dell'epoca, rimane quasi ignorata. Prosegue il suo lavoro nell'isolamento, fedele alla sua personale visione della realtà. Così, in questi lunghi anni si è compiuta la sua opera, nella solitudine. Dal 1952 si stabilisce a Parigi, non lasciando però mai Venezia ove lavora una parte dell'anno.

Ida Barbarigo si è pure dedicata molto alla tecnica dell'incisione, particolarmente all'acquaforte, dove si ritrovano I principali temi dell'opera pittorica. Opere sue si trovano in numerose collezioni pubbliche e private.

Post popolari in questo blog

Geraldina Colotti

Silvia Latorre

Ivo Scaringi